Dopo aver trascorso una notte in un campeggio del DOC vicino alla cittadina di Herbert, ci siamo diretti a Moeraki sempre nella costa est. Qui ci sono le famose Moerakis Balls che sono delle pietre sferiche che ci sono nella spiaggia, purtroppo abbiamo potuto solo darci un’occhiatina veloce perchè pioveva molto.

Moeraki Boulders | Viaggio in Nuova Zelanda

Ci siamo fermati a Omarau dove c’è una colonia di pingunini azzurri ma non c’erano perchè erano in mare a pescare. Lasciamo la costa per dirigerci al centro della penisola passando per la zona di Waitaki dove ci sono molte presse. Arrivati a Omarama abbiamo confermato ció che sapevamo e cioè che per i prossimi 2-3 giorni avrebbe piovuto tutto il tempo. Per la prima volta alle due del pomeriggio eravamo gia in un campeggio, al meno abbiamo approffittato per scrivere il blog de organizzare l’itinerario in Australia.

Il giorno successivo il tempo non era migliore al meno siamo riusciti a vedere il Clay Cliffs, che sono dele roccie interessanti de un lago molto dalla cui strada si vedevano le montagne con neve fresca.

Clay Cliffs a Omarau | Viaggio in Nuova Zelanda

Paesaggio innevato della Nuova Zelanda | Viaggio in Nuova Zelanda

Dal lago Pukaki nelle giornate limpide si vedono le Alpi con il Monte Cook, quel giorno nulla di nulla. Arrivammo presto al campeggio del lago Tekapo de abbiamo potuto scegliere una pizzola con vista al lago, almeno il pomeriggio avevamo qualche cosa di bello da vedere.

Lake Tekapo innevato e ghiacciato | Viaggio in Nuova Zelanda

Il giorno successivo solo ci siamo trasferiti in un altro campeggio nel paese di Fairlie dove per la prima volta abbiamo incontrato internet gratis e illimitato!!!! Abbiamo perfino chiamato a casa con skype che lusso!!!

Dopo tre giorni di mal tempo ci siamo alzati con il sole cosí abbiamo approffitato per andare il paesaggio dall’osservatorio vicino al lago Pukaki e ci siamo diretti al Parco Naturale Aoraki/Mount Cook.

Lake Tekapo | Viaggio in Nuova Zelanda

Gábor nel Lake Tekapo | Viaggio in Nuova Zelanda

C’erano abbastanza nuvole ma eravamo positivi quando abbiamo iniziato la passeggiata che conduce al lago Hooker. La passeggiata è molto bella ci sono boschi, montagne innevate un fiume che bisogna attraversare due volte ma le punte del Mount Cook che con i suoi 3850 metri è la montagna piú alta del paese si vedevano appena e male. Abbiamo anche provato ad aspettare un po’ ma nulla.

Lake Hooker innevato | Viaggio in Nuova Zelanda

Ció che abbiamo visto de ascoltato da lontano sono state le valanghe ad alta quota, ti facevano un certo che. Rientrammo al camping del DOC ma siccome faceva molto freddo abbiamo deciso di andare a vedere il camping a pagamento, arrivati li non c’era nessuno solo un cartello con scritto il prezzo e l’orario di apertura dell’ufficio, siamo entrati abbiamo visto come era, alla fine con tutta la faccia tosta, ci siamo fatti una doccia calda e siamo tornati al campeggio del DOC. Durante la notte il cielo si aprí c’erano un sacco di stelle, è curioso che qui le stelle si vedono come in una cupola sembra quasi vedere la curvatura della terra un paesaggio che ti toglie il fiato!!!

Il cielo prometteva bene, ripetemmo la camminata fino al lago.

Paesaggio montagne innevate | Viaggio in Nuova Zelanda

Dopo avere attraversato il secondo ponte, le due vette del Mount Cook apparvero davanti ai nostri occhi, bellissimo de ancora meglio fu il suo riflesso nel lago. Rimanemmo qui un’oretta osservando il lago, giocando con i sassi e osservando come le pietre piccoline che avevamo tirato sopra il ghiaccio sparivano nel profondo del lago.

Mount Cook ed il lago | Viaggio in Nuova Zelanda

Contenti e felici di avere visto l’ultima cosa che veramente desieravamo vedere in Nuova Zelanda abbiamo fatto tappa per vedere il ghiacciaio de il lago del Mount Tasman.

Lake Tasman | Viaggio in Nuova Zelanda

Ci siamo diretti verso il campeggio fermandoci un po’ nel lago Pukaki per vedere il tramonto con il riflesso delle Alpi e del Mount Cook nelle sue acque con un cielo dipinto di rosa.

Tramonto nel Mount Cook | Viaggio in Nuova Zelanda

Riflesso del Mount Cook nel lago | Viaggio in Nuova Zelanda

Il campeggio del DOC era chiuso per innondazione cosí ci siamo fermati nel campeggio di Fairline con internet gratis.

L’ultimo giorno completo prima di arrivare a Christchurch e lasciare Speedy lo abbiamo trascorso nella Route 72 che passa per molti campi verdi e vicino ad alcune montagne. Con tutta tranquillitá. Ci siamo fermati a mangiare in un prato verde e la notte siamo rimasti in un campeggio del DOC a 50 metri da Christchurch dove in solitario abbiamo trascorso l’ultima notte con Speedy un po’ tristi per doverlo lasciare.

Inizia ad organizzare il tuo viaggio