Volevamo vedere alcune delle spiagge tanto famose che si trovano nel mare Andaman in Thailandia, la maggior parte delle persone che avevamo conosciuto in questo viaggio ci toglievano sempre la voglia di andarci perché ci dicevano che questa parte della Thailandia e troppo massificata. Ci abbiamo pensato molto ed alla fine abbiamo deciso di andarci all’inizio della stagione delle piogge sperando che ci fossero meno turisti. Effettivamente l’idea non è stata sbagliata e non ci sono moltissimi turisti, ma lo stesso per i nostri gusti c’è troppa gente.

Da Kuala Lumpur, dove abbiamo trascorso qualche giorno dopo aver lasciato le Filippine godendoci la cucina indiana (la cheese nans de il chicken tandoori ci fanno morire), abbiamo preso un bus notturno per Hat Yai dove siamo morti di freddo e poi un altro per arrivare a Krabi da dove abbiamo preso un pick up per Ao Nang. Per tutto il tragitto pioveva che Dio la mandava, meno male che quando abbiamo dovuto cercare una sistemazione smise di piovere (Dio vede e provvede!!). Alla fine siamo capitati a casa di una signora che affitta stanze a mesi e siccome erano libere ce l’ha data per pochi giorni. Un’altra volta avevano il frigorifero in camera e questo significava solo una cosa, anguria fresca!!!!!!!!!!! Vicino alla casa c’erano un sacco di ristoranti locali ed economici dove poter mangiare ed un piccolo supermercato 7 eleven, una catena americana che in Thailandia c’è in ogni angolo. Ovviamente non appena sistemati siamo andati a mangiare un buon piatto di pad thai che ci piace tanto!!!!

Una delle spiagge più belle della zona é Railay beach che si trova in una penisola alla quale si arriva solo in barca. La mattina prestino siamo saliti in una barca a poppa lunga (tipica Thailandese) verso Railay beach.

Il paesaggio che la circonda è bellissimo, rocce molto alte ed un bosco fitto fitto. In questo periodo sulla spiaggia non c’è molta gente, a parte in alcuni momenti della giornata. Nella penisola penisola ci sono praticamente tre spiagge le prime due sono Railay West, la più bella con sabbia molto fina e la seconda è Railay East con piante di mangrovia e con una spiaggia che appare solo quando la marea è bassa.

In entrambe le spiagge il paesaggio è molto bello anche se l’acqua non è proprio pulita a causa dell’enorme quantità di barche.

Mentre Rachele si crogiolava al sole, Gábor è andato a vedere il punto panoramico. Il percorso era abbastanza difficile ed in molte occasioni bisognava quasi scalare, il paesaggio però era fantastico.

Abbiamo trascorso il pomeriggio sulla spiaggia Phra Nang Cave Beach, dove si trova una grotta molto peculiare e dove la montagna sembra cadere sul mare.

Paesaggio bellissimo, peccato che c’era una folla come essere alla sagra di San Martino di Piove di Sacco. In attesa che la grande folla se ne andasse (molti tour passano per questa spiaggia) siamo andati a prenderci un frullato di frutta in una barca di poppa lunga che funge da ristorante.

Quando la maggior parte delle barche dei tour se ne stava andando Gábor fu a nuoto in un’isoletta che si trova a un centinaio di metri dalla la spiaggia. Nell’isoletta non c’era nessuno.

E dopo che tutti i tour se n’erano andati anche la spiaggia di Phra Nang Cave rimase deserta. Alla fine con un po’ di sforzo anche qui si può stare senza molta gente attorno.

Attraversando il bosco per andare a prendere la barca per rientrare abbiamo visto delle scimmie di un tipo che non avevamo visto prima. Avevano degli occhi rotondi ed attorno agli occhi un cerchio di pelo di colore azzurro. Un piccolino era per terra e ci guardava con degli occhioni teneri teneri.

E’ stata proprio una bella giornata!!!!

VEDI ITINERARIO DI VIAGGIO IN THAILANDIA COMPLETO

Link utili per organizzare il tuo viaggio:

– ZZZ… Dove dormire a Railay – trova l’hotel piú adatto a te.

– BRUM BRUM… Noleggia la macchina per il tuo viaggio a Railay – trova la macchina a noleggio piú economica, scegliendo tra varie aziende.