Chi non ha mai sognato di vivere in una casa nell’albero? Noi lo abbiamo fatto ed è stato meraviglioso!!!!

Koh Ta Kiev, non si trova in Ucrania bensì è un’isola della Cambogia ad un’oretta dalla spiaggia di Otres.

Dopo tanto pensare in quale isola volevamo andare, ci siamo decisi per questa, e la scelta non poteva essere più azzeccata!!!

Con il biglietto della barca per l’isola veniva incluso un tour (non c’è altra forma di arrivarci). Partendo dalla spiaggia di Otres, abbiamo fatto due fermate: una per fare snorkelling dove abbiamo visto dei ricci di mare enormi ed un’altra per mangiare pollo ai ferri, gnam gnam!!!! Il tour si fermava un po’ a Koh Ta Kiev e poi ritornava in giornata; a noi ci lasciò lì.

Koh Ta Kiev è un’isola dove ancora non è arrivato il turismo di massa, ci sono solo tre complessi di bungalow che hanno massimo 7-8 capanne ciascuno.

L’isola è molto tranquilla, ci sono delle barche di turisti che arrivano durante il giorno ma non disturbano molto perché alle 14- 15 se ne vanno.

In questi due giorni ci siamo goduti quasi da soli la spiaggia di sabbia gialla e il tranquillo e caldo mare (l’acqua sembra una piscina che è stata al sole, è bella caldina). Qui l’anno nuovo cinese non ci disturbava, è un oasi di tranquillità!!

L’unico neo dell’isola è che il mangiare è molto caro e considerando la poca distanza che c’è con la terra ferma il prezzo non è giustificato. Meno male che ci eravamo portati dei noodle istantanei così solo dovevamo chiedere acqua bollente e siamo riusciti a risparmiare qualche cosa.

Nell’isola non c’è elettricità, accendono il generatore dalle 18 alle 21.

A parte la spiaggia che spesso abbiamo potuto godercela completamente soli, la cosa migliore è stato dormire sull’albero.

Buona parte dell’isola è coperta da foresta tropicale e passeggiando nel bosco abbiamo incontrato alcuni animaletti molto simpatici.

Dei tre complessi di bungalow, uno lo hanno costruito nel bosco ed hanno fatto delle capanne sugli alberi, ed anche se è un po’ più caro degli altri ne vale la pena. Il bungalow ha pareti di bambù, tetto di paglia ma non c’è la porta e si sale alla stanza per una scala a pioli.

Nella parte che si affaccia sul mare c’è una finestra enorme senza vetro per potersi godere del panorama. Bellissimo, ci è piaciuta molto questa capanna, dormire ascoltando il rumore del mare, l’aria che entra, il rumore di mille animali durante la notte, il tramonto, l’alba ed accendere una candela la sera perché qui si; che non c’era il generatore.

In questi giorni ci siamo rilassati molto sulla spiaggia e ci siamo goduti la nostra capanna sull’albero.

Koh Ta Kiev è un’oasi di pace!!!

Inizia ad organizzare il tuo viaggio