La nostra porta d’entrata in Australia è stata Sydney, dove siamo arrivati dalle isole Fiji. A Sydney siamo rimasti una settimana intera e ci è piaciuta moltissimo. La famiglia di Grace, una ragazza che Rachele aveva ospitato a Barcellona, ci ha accolto come parte della famiglia. Grace, Jack, Gaye e Douglas hanno contribuito a rendere il nostro soggiorno molto piacevole e divertente. Sydney è una bellissima città multiculturale impressionante (ci ricordo un po’ New York) molto pulita e sicura con un clima mite e gradevole. Non ci piacerebbe vivere così tanto lontano da casa, ma qui sarebbe un piacere viverci. Riassumiamo un po’ la settimana:

Giorno 1
Arrivati a casa di Grace e la sua famiglia nel quartiere di Waverly, molto vicino alla spiaggia e ben comunicato con il centro, siamo andati con Grace, Gaye, Douglas e la cagnolina Zelda a fare una passeggiata in spiaggia. Qui siamo nell’oceano ed il mare delle spiagge non è proprio calmo come l’Adriatico od il Mediterraneo a volte ci possono essere onde abbastanza grandi. Anche quando il mare è calmo per noi è come se fosse mosso. Tutti gli Aussie sanno nuotare molto bene (è materia scolastica) e per essere sicuri e fare il bagno in santa pace hanno creato delle piscine di acqua salata vicino alla spiaggia.

Giorno 2
Abbiamo attraversato a piedi l’Harbour Bridge, uno dei simboli di Sydney ed abbiamo pranzato guardando la baia, i grattacieli, l’Opera House… Indimenticabile! In questi giorni abbiamo approfittato della grande varietà di cibo asiatico a prezzo economico (quasi un quinto della popolazione ha origini asiatiche). Dal Circular Quay partono tutti le barche per raggiungere diversi punti di Sydney. Abbiamo preso la barca che va a Manly che attraversa tutta la baia ed offre un panorama molto bello della città.

Giorno 3
Accompagnammo Grace alla galleria d’arte dove lavora e poi siamo andati a passeggiare per il centro. A Gábor piaceva molto passeggiare tra i grattacieli di George Street. A pranzo siamo andati a Chinatown e poi al Darling Harbour. Siamo stati affascinati dal monorail, un treno con una sola rotaia che viaggia sopra la strada. Nel quartiere più antico della città, The Rocks, ci sono molti edifici antichi che si mescolano con quelli nuovi. Per concludere la giornata siamo andati a vedere l‘Opera House da vicino.

Giorno 4
Le Blue Mountains sono delle montagne molto belle che si trovano ad un paio di ore dalla cittá. Si chiamano Blue Mountains perché l’immenso bosco di eucalipto rilascia un vapore azzurro e l’aria attorno si colora di azzurro; è vero se lo guardi da lontano sembra che sopra gli alberi ci sia un telo azzurro. Abbiamo iniziato dalla parte più famosa : le Three Sisters (tre sorelle) una formazione rocciosa, continuammo poi per una scala lunghissima che scende fino alla valle. Camminammo fino a un punto in cui iniziammo di nuovo a salire. A Leura abbiamo preso il treno e siamo scesi alla fermata Wentworth Falls per vedere una cascata molto bella.

Giorno 5
Ci siamo trovati per pranzare con Jose, un amico catalano di Barcellona che vive a Sydney. Siamo poi andati al giardino botanico e la sera abbiamo preso una barca per andare dall’altra parte della baia per vedere le luci della città

Giorno 6
Bimbi per un giorno. Ci siamo divertiti un sacco a Featherdale Wildlife Park che è uno zoo con gli animali australiani; è uno zoo un po’ particolare perché qui vari animali sono liberi. C’erano Wallabies (piccoli canguri) liberi che camminavano con te e li potevi anche accarezzare e dare da mangiare. Per la grande gioia di Rachele si potevano accarezzare anche i koala. Nonostante ci fossero anche altri animali molto interessanti a Rachele interessava accarezzare i koala più volte e fargli foto; saremmo ritornati dai koala 4-5 volte hahaha. Rientrati a Sydney abbiamo fatto l’ultima passeggiata notturna per vedere ancora una volta le luci della città. Arrivati a casa, per celebrare il giorno in cui abbiamo toccato i canguri, Jack ci ha fatto trovare delle bistecche di canguro, buonissime!!! Ci siamo assicurati con lo zoo di vedere questi animali, adesso speriamo di vederli in libertà!

Giorno 7
Per colazione Gaye e Douglas ci hanno portato al Iceberg Club che si trova nella spiaggia più famosa di Sydney la Bondi Beach. Abbiamo fatto una passeggiata per un mercatino ed il pomeriggio ci siamo rilassati nel parco più grande di Sydney: il Centennial Park. La sera per salutare e ringraziare la famiglia Mackey dell’ospitalità e dato che qui si trova la sour cream abbiamo preparato il “Rakott krumpli” un piatto ungherese.

Gaye, Douglas, Grace and Jack, many many many thanks for your hospitality, we felt part of the family!!!!

Un po’ tristi lasciamo Sydney, domani inizia un altro “roadtrip” per andare a Melbourne ed alla Great Ocean Road!!

Inizia ad organizzare il tuo viaggio